Lunedì, 04 Marzo 2019 18:20

Allerta Ribilio: Basta con i cloni, si prenderanno provvedimenti.

Scritto da Fausto Zocco
in foto: Vincenzo Sparacino "Ribilio" in foto: Vincenzo Sparacino "Ribilio" Skyvape.it

Il problema cloni, questa volta di liquidi per sigarette elettroniche, si ripresenta. Questa volta è lo stesso "Ribilio" che ne annuncia la possibile contraffazione.

Liquidi clonati non è cosa nuova. Marchi registrati famosi usati per attrarre il consumatore nell'acquisto o semplicemente loghi di altre aziende usati per contraffare altri prodotti. Questa volta a dare l'allarme è Ribilio che con una nota inviataci spiega i motivi dell'allarmismo:

"Attenzione, siamo appena stati contattati da VVIG, è ripresa la produzione di prodotti falsi, clonati, Foodfighter, chiunque ha acquistato questo formato in queste bottiglie, sa di avere un prodotto falso è potrà essere denunciato alle autorità competenti, stiamo facendo ricerche sul territorio per capire in quanti sono coinvolti in questa falsificazione per denunciarli." -  commenta Vincenzo Sparacino di Ribilio.

Sotto le confezioni contraffatte che potrebbero sembrare liquidi originali ma non corrispondo agli standard sia qualitativi che di sicurezza riconosciuti:

 

E' bene ricordare che la Nona sezione civile del Tribunale delle imprese di Genova in materia di privative per marchi e modelli registrati ha emesso, a dicembre 2017,  la sentenza che chiarisce la questione sorta circa la distribuzione di alcuni liquidi per sigarette elettroniche, i cosiddetti “liquidi americani” con conseguente divieto di promozione commerciale, distribuzione e vendita sul territorio nazionale, anche on line, di confezioni di liquidi per ricarica di sigarette elettroniche recanti le denominazioni ed i marchi in questione. Causa, a suo tempo, vinta da Ribilio.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

Ultima modifica il Lunedì, 04 Marzo 2019 18:46