Giovedì, 14 Marzo 2019 11:15

Regno Unito: L'NHS ribadisce "le sigarette elettroniche non sono un pericolo per i giovani"

Scritto da Fausto Zocco
in foto: Duncan Selbie in foto: Duncan Selbie Skyvape.it

Prende, copiare, incollare e distorcere la verità sulle sigarette elettroniche è ormai "usuale" da parte dei media. L'NHS fa il punto della situazione.

Pochi giorni fa è stato pubblicato il rapporto indipendente condotto dai ricercatori del King's College London che avvalorava la tesi che l'uso delle sigarette elettroniche, in Inghilterra, nei giovani rimane basso in quanto solamente l' 1,7% dei ragazzi minori di 18 anni usa i dispositivi durante la settimana ed inoltre la maggior parte di loro fuma, mentre tra i giovani che non hanno mai fumato, solo lo 0,2% usa regolarmente le sigarette elettroniche. La notizia ha fatto scalpore in contrapposizione all'epidemia dei giovani portata avanti dalla FDA e il servizio sanitario inglese prende, seriamente, le distanze da questa affermazione.

Duncan Selbie, amministratore delegato fondatore di Public Health England (PHE) (entrato a far parte della NHS dal 1980 prima di diventare Chief Executive della South West London e di St George's Mental Health NHS Trust per poi diventare  l'amministratore delegato della Strategic Health Authority del South East London) ha cercato questa settimana di chiarire la situazione nei confronti della Food and Drug Administration.

Duncan porta una ricca esperienza sulla riduzione del danno da fumo nella PHE a differenza dell'ex commissario della FDA "Scott Gottlieb" (che verrà sostituito a partire dal prossimo mese).

In una intervista - Duncan Selbie - esprime tutto il suo risentimento sull'argomento, commentando:

"La prevalenza del fumo è ai minimi storici in Inghilterra con, sicuramente, meno giovani fumatori. Inoltre abbiamo una possibilità di combattere per una generazione senza fumo. Questa settimana abbiamo pubblicato le nostre ultime prove sull'impatto delle sigarette elettroniche sui giovani con particolare  attenzione ai modelli e all'uso, con la preoccupazione che questi potrebbero essere via di accesso al fumo. Ciò dimostra che l'uso delle sigarette elettroniche regolare tra i giovani rimane basso in Gran Bretagna e si è stabilizzato tra gli adulti ".

"I risultati mostrano che, contrariamente all'esperienza negli Stati Uniti, non stiamo assistendo a un'impennata dell'uso di sigarette elettroniche tra i giovani in Gran Bretagna. Mentre c'è stato un aumento nel numero totale di giovani che non hanno mai provato una sigaretta elettronica, dato che le sigarette elettroniche sono ormai il più comune aiuto per smettere di fumare, questo non è stato inaspettato. "

"Alcuni media hanno suggerito che lo svapo nei giovani è raddoppiato negli ultimi cinque anni", aggiunge Duncan, "ma in verità il tasso è appena cambiato negli ultimi anni. Tra i 11-18 anni, la proporzione di vapers regolari (settimanali o più) è stata costante intorno all'1,7% e tutti, tranne un piccolo numero (0,2%) di quei giovani che usano le sigarette elettroniche erano fumatori o ex fumatori. "

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

           

Ultima modifica il Giovedì, 14 Marzo 2019 11:23