Venerdì, 29 Marzo 2019 13:57

Hawaii: Fuori legge i liquidi per sigarette elettroniche tranne quelli alla menta

Scritto da Fausto Zocco
Hawaii: Fuori legge i liquidi per sigarette elettroniche tranne quelli alla menta Hawaii: Fuori legge i liquidi per sigarette elettroniche tranne quelli alla menta Skyvape.it

Dopo il divieto di vendita ai minori di 21 anni e la proposta parlamentare per vietare le sigarette convenzionali dal 2024, le Hawaii vietano le aromatizzazioni escluso il mentolo.

La proposta vieterebbe i liquidi aromatizzati per sigarette elettroniche come ad esempio il mango e i biscotti, insieme ad altri prodotti aromatizzati al tabacco, ma esonererebbe le aromatizzazioni al mentolo.

I sostenitori mirano a rendere le sigarette elettroniche meno allettanti per gli adolescenti, dal momento che gli studi mostrano un numero crescente di studenti delle scuole medie e superiori che stanno diventando dipendenti dalla nicotina attraverso il vaping.

Uno studio del Dipartimento della Salute delle Hawaii del 2017 ha rilevato che il 16% degli studenti delle scuole medie e il 26% degli studenti delle scuole superiori erano utilizzatori di sigarette elettroniche e sempre secondo lo studio il numero di studenti delle scuole superiori che hanno sperimentato lo svapo è salito di quattro volte tra il 2011 e il 2015.

L'agenzia sanitaria ha evidenziato come l'utilizzo dei dispositivi è particolarmente preoccupante perché la nicotina negli adolescenti può disturbare la crescita dei circuiti cerebrali che controllano l'attenzione e l'apprendimento e portano ad un aumento dell'impulsività e dei disturbi dell'umore.

Un comitato della Camera ha esentato il mentolo dal disegno di legge perché ridurrebbe drasticamente il gettito fiscale portato allo Stato mentre il rappresentante John Mizuno, presidente della Commissione sanitaria della Camera, ha affermato che un tale divieto eliminerebbe entrate pari a 15 milioni di dollari che servirebbero per finanziare i servizi di ambulanza in tutto lo stato ed un centro traumatologico ospedaliero.

Il senatore Roz Baker si oppone a questo cambiamento affermando che le sigarette elettroniche svolgono un ruolo importante nell'aiutare i fumatori di sigarette convenzionali a ridurre o smettere di fumare citando i recenti studi del Regno Unito e presentando una revisione del sopra citato disegno di legge che porterebbe le tasse sulle vendite di sigarette elettroniche in linea con le sigarette tradizionali ma regolamentandole in maniera differente.

Scott Rasak, vicepresidente della "VOLCANO Fine Electronic Cigarettes" che racchiude in se 16 negozi e 100 impiegati nelle tre isole, ha appoggiato l'opposizione in quanto un divieto delle aromatizzazioni potrebbe incoraggiare, coloro che si impegnano a smettere, a tornare alle sigarette tradizionali.

"Vale la pena attuare queste limitazioni per spingere il 75% della comunità di utilizzatori delle sigarette elettroniche a tornare a fumare?" - ha detto Rasak

Il Senato ha approvato entrambe le versione che dovranno essere successivamente riviste dal Comitato delle finanze della Camera entro il 5 aprile per passare poi al Parlamento.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

Ultima modifica il Venerdì, 29 Marzo 2019 13:57