Sabato, 06 Aprile 2019 11:00

Sali e T'abacchi (Sigarette elettroniche): Il Re Nero, Special Blend, La Tabaccheria - Degustazione

Scritto da Alessio Cona
in foto: Grafico di degustazione - Re Nero in foto: Grafico di degustazione - Re Nero Skyvape.it

2° appuntamento del 06-04-2019: Special Blend - La Tabaccheria, il Re Nero, storia, analisi e degustazione.

Buon sabato amici vaper, nel precedente appuntamento abbiamo parlato del Re Nero, uno dei tabacchi aromatizzati di casa La Tabaccheria; oggi approfondiremo il discorso con un’ analisi attenta e dettagliata del prodotto.

Il Re Nero fa parte della linea “Special Blend”, l’etichetta oro della famosa azienda romana, e ha sin dalla sua uscita colpito per la sua originalità e il suo carattere, tanto da aver fatto avvicinare moltissimi fanatici del cloud e del flavour, non affascinati dal mondo del tabacco, ad apprezzare l’equilibrio unico tra il nocciolato fondente e quello che a mio modesto parere, credo possa essere il “tartufo dei tabacchi”, il Perique.

Infatti, questo prodotto, uscito per la prima volta nel dicembre del 2016 si presentava come un liquido pronto 60VG 40PG, quindi una combinazione che strizzava l’occhio al flavour chasing e al cloud, ma godibile alla stessa maniera in un set-up da guancia. Un’innovazione da questo punto di vista, la possibilità dell’utente finale di poter apprezzare appieno di un prodotto nella maniera che ritenesse più idonea ai propri piaceri personali, mantenendo però in tutte e tre le configurazioni, una qualità molto elevata.

Poi la storia, ahimè, la conosciamo tutti, la tanto odiata legge sui liquidi pronti, e la successiva uscita di scena momentanea degli “Special Blend”.

Nel Maggio del 2018, in concomitanza con il Vapitaly di Verona, nella quale vengono presentati in anteprima, La Tabaccheria li ripropone in versione aroma 10 ml, rivoluzionando il concept con un vero e proprio restyling in termini di aromatizzazione, e quindi migliorando la stessa riformulando ogni singolo aroma, tenendo conto di eliminare tutte le sostanze presenti nella black list della normativa europea TPD e nelle blacklist aggiornate e specifiche dei diversi paesi europei, indipendentemente dal fatto che non si parli di liquidi pronti sottoposti a normativa TPD, ma di aromi.

Questa è stata la svolta epocale, dando ancora una volta all’utente finale la possibilità, stavolta ancora più ampia, di scegliere la propria diluizione e configurazione personale.

Il Re Nero tornerà ad ammaliarci nell’ottobre del 2018, dopo una maniacale ricerca aromatica da parte dell’azienda. Quella ricerca che oggi mi porta qui a parlarvi proprio di questo gioiello italiano.

Come ho anticipato nella scorsa puntata, la fragranza sprigionata, sin dall’apertura della boccetta di questo aroma, ci inebria e ci ingolosisce.

Il profumo del cioccolato alla nocciola è la prima cosa che ci colpisce, suadente e vellutato. La stessa sensazione che proviamo nell’aprire un incarto di pralinato alle nocciole semifondente. La velata acidità, e il sentore di fermentato che lo accompagna in secondo piano è palesemente un connotato riscontrabile in un tabacco in particolare, il Perique.

Credo che sia stato scelta questa tipologia di tabacco in particolare per assonanza/dissonanza, mi spiego meglio:

Il cioccolato, esso stesso prodotto di fermentazione, porta con sé note acide, soprattutto se fondente; l’utilizzo di un tabacco fermentato, va a modellare e in parte ad enfatizzare queste note fresche andando inoltre a racchiudere in una carezza le note dolci e tostate delle nocciole. Da qui la rotondità infinita di un equilibrio così perfetto.

Sia in 5 spire di kanthal 28 gauge che in una single coil di Ni80 24 gauge, o una dual Framed Stapled Alien di Isaac Breakill’s Alien Lab, il Re Nero avrà sempre il suo senso compiuto.

Da guancia, gli accenti principali saranno più tondi sulle note tabaccose, lasciando che il nocciolato lo abbracci accompagnandolo per tutta la percorrenza del vapore. Sugli alti watt invece predominerà più la calda nota di cioccolato, facendo arretrare l’acidità del tabacco, pur sempre lasciando spazio alla nota “piccantina” e smaliziata che il Perique ci ha insegnato ad amare.

In conclusione, il Re Nero è un aroma dall’equilibrio perfetto, dove il cioccolato e le nocciole sono così vicini alla realtà da dare il senso della masticazione, e dove il tabacco c’è e si sente in tutta la sua fermentata bontà.

A cura di Alessio Cona
prossimo appuntamento 13 Aprile 2019

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

           


 

Ultima modifica il Venerdì, 12 Aprile 2019 10:50