Sabato, 20 Aprile 2019 11:00

Sali e T'abacchi (Sigarette elettroniche): Mary's Pie, Special Blend, La Tabaccheria - Parte seconda

Scritto da Alessio Cona
in foto : Mary's Pie La Tabaccheria in foto : Mary's Pie La Tabaccheria Skyvape.it

4° appuntamento del 20-04-2019: Special Blend - La Tabaccheria, il Mary's Pie, analisi sensoriale e degustazione

Bentornati amici,

oggi degusteremo il Mary’ s Pie La Tabaccheria, una deliziosa torta di mele arricchita con del tabacco.

All’analisi olfattiva, chiudendo gli occhi ed annusando dalla boccetta, è incredibile come dia la sensazione dell’inebriarsi del profumo di un prodotto da forno, anche se aromaticamente si ha più la sensazione di una crostata di mele; procedendo nell’inalazione si carpisce, anche se molto lievemente anche il tabacco, senza però di primo acchito individuarne l’identità.

Tabacco che sia per assonanza con il nome dell’aroma che per analogie organolettiche, mi fanno pensare al Maryland.

Come anticipavamo nel precedente articolo, una delle peculiarità che contraddistingue questo tabacco è la nota speziata più pronunciata e tonda. La sua totale versatilità fa sì che il Maryland possa sposarsi benissimo con molti altri tabacchi, ma al tempo stesso con frutta e creme. La sua media complessità lo rende perfetto sostituto del Burley in una American Blend.

In questo caso il Maryland da una connotazione anche geografica alla nostra torta di mele, mi spiego meglio: l’interpretazione complessiva è quella dell’American Pie, dove il Maryland, ricopre in maniera egregia il ruolo delle spezie che intensificano la percezione di questo prodotto dolciario.

Allo svapo il Mary’ s Pie si presenta ricco ed equilibrato, nessun elemento predomina sull’altro. La frolla della torta è burrosa e dolce al punto giusto senza essere invasiva e stucchevole. Al contempo le mele, mature, mantengono una punta di acidità e, il tabacco Maryland va ad arricchire in maniera perfetta questo continuum aromatico su note di fondo tostate che arrotondano le forme con fragranza.

Un aroma che a mio modesto parere è fruibile anche per lunghi periodi, senza mai stancare, proprio per il suo piacevole equilibrio, e per la nota tabaccosa netta e confortante.

Avendo svapato moltissimo il Mary’ s Pie nella sua primissima versione, trovo che questa rinnovata ricetta in aroma, dia una presenza più cospicua al tabacco, migliorando ancor di più l’equilibrio e l’armonia totale.  

La Tabaccheria sul suo sito consiglia, nel caso preferissimo basi con un più alto contenuto di glicerina (Cloud e Flavour Chasing), un’aromatizzazione con una percentuale di diluizione del 15% se si usa una base 60%VG 40%PG. Nel caso in cui invece volessimo allietarci con un svapo di guancia l’aromatizzazione varia dal 10% al 15% su base 50%PG 40%VG 10%H2o oppure basi 50%PG 50%VG.

Il mio coil-building per la degustazione di questa piacevole torta alle mele è una semplicissima single coil composta da 5 spire di Ni80 24 gauge su punta da 3mm. Una risultante di circa 0,35 ohm, quindi un Flavour Chasing standard, ma il mio consiglio è quello di aprire al vostro atomizzatore il flow dell’aria almeno di 3/4. Questo fa sì che il vapore si ossigeni in maniera adeguata e la temperatura ottimale sia garantita. Nel caso in cui voi vogliate svaparlo di guancia in tank, consiglio 5 spire di Ni80 26 gauge su punta da 2,5mm. Con una risultante di 0,5 Ohm da spingere a 20 watt circa.  

Sali e T’abacchi vi da l’appuntamento a sabato prossimo con un nuovo tabacco aromatizzato.

Buona Tabaccheria a tutti!

 

prossimo appuntamento 27 Aprile 2019

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

           


 

Ultima modifica il Sabato, 20 Aprile 2019 10:54