Lunedì, 29 Aprile 2019 14:13

India: La sigaretta elettronica è lo strumento ideale per smettere di fumare

Scritto da Fausto Zocco

Il primo studio indiano che ha rilevato che la sigaretta elettronica potrebbe essere uno strumento ideale per ridurre o smettere di fumare.

Pubblicato sull' Indian Journal of Clinical Practice (IJCP), lo studio, che prevedeva una "revisione sistematica di 299 pubblicazioni scientifiche già pubblicate", è stato condotto dal Prof. Rajesh Sharan e dal suo team della North-Eastern Hill University di Shillong. Ha confrontato le tossicità della nicotina ed altre sostanze chimiche compresi ioni metallici prodotti durante il fumo di sigaretta e l'uso di sigarette elettroniche.

Lo studio indiano ha rilevato che il sistema elettronico di erogazione di nicotina (ENDS), in particolare la sigaretta elettronica, rappresenta uno strumento a rischio ridotto per la salute rispetto alle sigarette combustibili e potrebbe essere uno strumento ideale per ridurre o smettere di fumare.

Secondo il team, Dr. Sambuddha Das e il dottor Yashmin Choudhury della Assam University e il dottor S. Thangminlal Vaiphei dell' Università Centrale di Rajasthan, "nonostante la crescente consapevolezza e le misure normative per scoraggiare il fumo, le vendite e gli approvvigionamenti di tabacco in tutto il mondo non hanno mostrato un calo significativo nel corso degli anni". In tale scenario, è necessario valutare alternative alla riduzione del danno del tabacco come gli ENDS o le sigarette elettroniche.

Il Prof Sharan, autore dello studio, ha commentato:

"Questa revisione sistematica, e meta-analisi aggiornata, è il primo tentativo da parte degli esperti in India di verificare gli aspetti relativi alla salute e alla sicurezza del fumo di sigaretta convenzionale e delle sigarette elettroniche (ENDS) al fine di valutare obiettivamente l'idoneità di queste ultime come alternativa meno dannosa al fumo convenzionale. "

Lo studio ha concluso autorevolmente che la nuova generazione di ENDS era un mezzo efficace per soddisfare la domanda di richiesta di nicotina, e potrebbe aiutare la popolazione di fumatori ad abbandonare la dipendenza e prevenire la riduzione del danno del tabacco.

Tra i principali risultati, gli esperti hanno concluso che le sostanze chimiche tossiche come agenti cancerogeni o altre sostanze tossiche sono state trovate in quantità significativamente più elevate nel fumo di sigaretta convenzionale rispetto al vapore di una sigaretta elettronica.

"Ad esempio, il cadmio di ioni metallici, che è un agente cancerogeno di classe 1, respiratorio, tossico per lo sviluppo e la riproduzione, è risultato essere oltre 1,369 volte più alto nel fumo di sigaretta che nelle sigarette elettroniche, allo stesso modo piombo e cromo, che sono cancerogeni probabili di classe 2a , erano oltre 12 e 13 volte, più rispettivamente nel fumo di sigaretta ".

È stato inoltre riscontrato che il fumo di sigaretta aveva "livelli significativamente più elevati di agenti cancerogeni di Classe 1 come la formaldeide (oltre 8 volte), il benzene (22 volte) e l'NNK (oltre 92 volte) e gli agenti cancerogeni di Classe 2 probabili, inclusa l'acetaldeide (oltre 91 volte) , Propanediolo (oltre 53 volte) e Isoprene (oltre 17 volte), tra gli altri, rispetto al vapore di sigaretta elettronica. "

D'altra parte, tuttavia, lo studio ha anche rilevato che il nichel, un possibile cancerogeno di classe 2b, era quattro volte più elevato nel vapore della sigaretta elettronica rispetto al fumo di sigaretta.

I ricercatori hanno anche scoperto che il rischio di tossicità acuta da ingestione diretta di nicotina era altamente improbabile che sorgesse a causa dell'uso di sigarette elettroniche, poiché gli ENDS erogavano circa 1 mg di nicotina nel sangue (equivalente o inferiore a una sigaretta), mentre è noto che livello tossico era nel range di 30-60 mg.

Parlando dei possibili rischi derivanti dalla composizione fisica o dalla progettazione di dispositivi ENDS, lo studio ha avvertito che:

"Materiali scadenti e qualità costruttiva, mancanza di controllo di qualità e uso improprio degli ENDS possono dare origine a un potenziale rischio di incidente in batterie al litio ricaricabili." Tuttavia, gli esperti hanno aggiunto che "con il progresso tecnologico e l'ottimizzazione delle caratteristiche di sicurezza, queste preoccupazioni possono essere adeguatamente trattate".

Infine, gli autori dello studio hanno rilevato che l'uso delle sigarette elettroniche era più alto tra i gli ex-fumatori rispetto ai non fumatori di quasi 4,13 volte, a significare che potevano potenzialmente diventare un utile aiuto nella cessazione del fumo.

"Inoltre, l'uso di ENDS è risultato essere 7,53 volte più alto nei fumatori rispetto ai non fumatori, il che indica che, contrariamente alla percezione, le sigarette elettroniche hanno meno probabilità di essere un gateway per l'uso di nicotina ma sono più probabilmente utilizzate dai fumatori per ridurre i danni del tabacco o smettere di fumare.

Il prof. Sharan, ex presidente della Società indiana per la biologia delle radiazioni , ha dichiarato: "Attraverso questo studio, abbiamo chiesto una politica razionale con l'obiettivo di massimizzare i benefici e minimizzare i potenziali rischi estendendo i benefici della FINE ai fumatori che scegli di usarli come strumenti per smettere di fumare, prevenendo l'abuso di ENDS da parte di non fumatori, adolescenti e bambini ".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

Ultima modifica il Lunedì, 29 Aprile 2019 14:12