Venerdì, 24 Maggio 2019 12:28

Hong Kong: L’agenzia anti-fumo esorta i politici ad agire il prima possibile sui divieti inerenti alle sigarette elettroniche

Scritto da Giulio Marangon
Copyright: Skyvape.it Copyright: Skyvape.it Skyvape.it

Nuovo appello dell’agenzia anti-fumo di Hong Kong la quale richiede ufficialmente l’attuazione dei divieti sulle sigarette elettroniche.

Arrivano delle brutte nuove notizie direttamente da Hong Kong che come sappiamo sin dall’introduzione della sigaretta elettronica sul mercato non ha espresso un parere favorevole nei suoi confronti. Stando a quanto riportato infatti, l’associazione “anti-fumo” del paese ha richiesto urgentemente al Consiglio legislativo di attuare la proposta di legge sulla proibizione di prodotti del mondo della sigaretta elettronica.

Da una recente ricerca è emerso che oltre il 56% dei residenti di Hong Kong ha espresso il proprio sostegno alla legge sul fumo (sanità pubblica) (emendamento) 2019, in tale sondaggio (condotto telefonicamente dal 2017 al 2018) sarebbero state intervistate oltre 5.000 residenti di età diverse.

Nello specifico, la nuova proposta di modifica di legge punirebbe chi vende, promuove o esporta qualsiasi tipologia di prodotto inerente al mondo delle sigarette, sigarette elettroniche e riscaldatori di tabacco con una multa superiore ai 6.000 dollari sino addirittura all’incarcerazione.

Nel 2017 sono stati registrati ben 620.000 fumatori nella popolazione di Hong Kong e di questi solamente poco più di 5.000 utilizzavano la sigaretta elettronica, numero che probabilmente, qualora passasse la modifica della legge sopracitata sarà destinato a scendere fino a scomparire, il che rappresenterebbe davvero una enorme sconfitta per il settore.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

Ultima modifica il Venerdì, 24 Maggio 2019 12:26