Lunedì, 10 Giugno 2019 10:30

Nicotina assorbita dal corpo umano, sigaretta tradizionale vs elettronica

Scritto da G. Marangon
Copyright: Skyvape.it Copyright: Skyvape.it Skyvape.it

Molto spesso sentiamo parlare di quantitativo di nicotina nei liquidi per sigaretta elettronica nella sigaretta tradizionale, ma dove sta la vera differenza? Ecco uno studio che distingue i due prodotti.

Molto spesso ci ritroviamo a parlare di quanto sia dannosa la sigaretta tradizionale rispetto a quella elettronica a causa delle molteplici sostanze cancerogene presenti al suo interno, alla combustione del tabacco lavorato e ovviamente anche della nicotina, la quale come sappiamo si trova anche all’interno dei liquidi per sigaretta elettronica.

Ma quindi qual è la differenza fondamentale tra la nicotina presente nelle sigarette al tabacco e quelle elettroniche? Stando ad una recente ricerca sarebbe costituita dalla modalità e quantità assorbita da parte del corpo umano.

Stando a quanto riportato da uno studio condotto dal laboratorio di endocrinologia comportamentale della “Penn State University”, una sigaretta contiene tra i 0,65 mg e 13,4 mg di nicotina all’interno di un solo grammo di tabacco. Da ciò deriva che il valore medio di una singola sigaretta è pari a 10,2mg.

Un team di ricerca austriaco guidato dal Professor “Bernd Mayer” ha scoperto che una persona che fuma una sigaretta assorbe un quantitativo pari a 2 mg di nicotina. Arthur Brody, professore presso l'Università della California, stima che in media nella quale si evince che il corpo di un fumatore assorbe molto meno nicotina rispetto alla nicotina originariamente presente nella sigaretta.

Per quanto riguarda invece la sigaretta elettronica invece, per il momento è Impossibile determinare la quantità di nicotina che un vaper deve inalare al fine di ottenere la stessa sensazione di una sigaretta tradizionale. Possiamo però affermare che anche nel caso in cui un utilizzatore di sigaretta elettronica assorbisse un quantitativo pari a quello di un fumatore sarebbe sicuramente meno pericoloso visto che il processo per assorbila risulta essere privo di combustione e quindi privo di tutte le sostanze che derivano da quest’ultima.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

Ultima modifica il Giovedì, 13 Giugno 2019 16:49