Giovedì, 20 Giugno 2019 10:35

Nuova Zelanda: lanciato il primo sito internet che promuove la sigaretta elettronica

Scritto da G. Marangon
Copyright: Skyvape.it Copyright: Skyvape.it Skyvape.it

Importante svolta sul settore della sigaretta elettronica in Nuova Zelanda, stando a quanto riportato infatti, il Ministro Neozelandese ha dato il via libera all’apertura del primo sito che promuove la sigaretta elettronica come strumento per la riduzione del danno da fumo.

Se da una parte gli Stati Uniti e l’Europa stanno combattendo per riuscire a dare risalto e far affermare il settore della sigaretta elettronica, dall’altro altri paesi stanno finalmente accettando il fatto che questa sia un dispositivo che permette la riduzione del danno da fumo e venga addirittura confermata come prodotto più salutare rispetto al tabacco.

Alcuni sostengono che la sigaretta elettronica è equivalente al fumare una tradizionale, altri invece sostengono che il prodotto aiuta a smettere di fumare. La verità molto probabilmente sta nel mezzo, ovvero, si tratta di un prodotto che non è indicato per chi non ha mai fumato, ma lo è invece per chi fuma e vuole iniziare ad intraprendere il cammino per smettere definitivamente da fumare.

Il ministro della salute associato “Jenny Salesa” ha affermato che il nuovo sito web fornisce informazioni chiare e affidabili sulle sigarette elettroniche come strumenti di cessazione del fumo. Viene inoltre sottolineato come chi vuole smettere di fumare spesso ha problemi a causa della nicotina (componente che ogni fumatore necessita nel suo cammino per la cessazione), la sigaretta elettronica può fornire questa sostanza in maniera tale da sopperire a questa mancanza e quindi procedere con l’abbandono definitivo delle sigarette tradizionali.

L’esponente ha concluso il suo intervento sottolineando che ci sono grandi vantaggi per coloro che passano alla sigaretta elettronica, vantaggi dal punto di vista della salute e soprattutto inerenti alla diminuzione del rischio di malattie provenienti dal tabacco e dalle sostanze presenti in quest’ultimo.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

Ultima modifica il Sabato, 22 Giugno 2019 16:34