Giovedì, 11 Luglio 2019 17:43

Amsterdam: Scoperto un traffico illegale di sigarette elettroniche JUUL

Scritto da G. Marangon
Copyright: Skyvape.it Copyright: Skyvape.it Skyvape.it

Ad Amsterdam è stato scoperto un traffico illegale di sigarette elettroniche JUUL con pod caricate a gradazioni di nicotina superiore al limite imposto dall’Unione Europea.

Come sappiamo la sigaretta elettronica JUUL è sbarcata da poco sul mercato europeo, basti pensare che quest’anno, per la prima volta ha fatto la sua apparizione al Vapitaly 2019 di Verona. Purtroppo però il prodotto si è dovuto scontrare con i limiti imposti dalla TPD europea e quindi attualmente è disponibile solamente con pod contenenti liquido aromatizzato a 20 milligrammi di nicotina, al contrario, negli Stati Uniti il suo successo è dovuto proprio alle alte gradazioni di nicotina che arrivano anche oltre i 50 milligrammi.

Nel frattempo, secondo un articolo pubblicato su il quotidiano olandese Volkskrant, i negozi di sigarette elettroniche situati  in tutta Amsterdam stanno ancora vendendo le versioni originali ad alta nicotina delle sigarette elettroniche JUUL . Un proprietario che ha importato i prodotti JUUL direttamente dagli Stati Uniti ha detto che rappresentavano il 25% del suo fatturato. "Ogni giorno ci sono più clienti che vogliono questo prodotto” ha detto.

Reinskie Talhout, specialista del tabacco presso l'organizzazione locale per la sanità pubblica RIVM ha affermato che:

"I prodotti JUUL sono estremamente semplici da utilizzare e soprattutto permettono agli utenti di essere utilizzate in maniera estremamente semplice, rendendosi così appetibili sia al pubblico più esperto che quello nuovo."

Ancora una volta quindi sembra proprio che le restrizioni sulla sigaretta elettronica possano dar vita ad un mercato illegale parallelo che rischia seriamente di minare ulteriormente un settore che sta già soffrendo abbastanza.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

Ultima modifica il Giovedì, 11 Luglio 2019 17:42