Giovedì, 18 Luglio 2019 16:20

OHIO: La nuova tassa sulle sigarette elettroniche potrebbe distruggere definitivamente il settore

Scritto da G. Marangon
Copyright: Skyvape.it Copyright: Skyvape.it Skyvape.it

Pessime notizie arrivano dall’Ohio, dove una nuova tassa sulla sigaretta elettronica potrebbe distruggere definitivamente il settore.

Gli Stati Uniti continuano a dimostrarsi un paese sempre più ostico per il settore delle sigarette elettroniche, infatti, dopo il divieto posto da San Francisco ora anche l’Ohio sembra essere pronto ad applicare una nuova tassa.

La nuova legge di bilancio includerà una tassa di 0,10 dollari per millilitro sui liquidi per il vaping, tale scelta potrebbe abbattersi sugli oltre 625 negozi specializzati e minare pericolosamente gli oltre 5000 posti di lavoro creati in questi anni dallo sviluppo del settore.

La proposta sembra essere stata una vera e propria decisione collettiva da parte dei politici del Governo dell’Ohio che hanno pensato fosse necessaria una tassa molto simile a quella già presente sulle sigarette tradizionali anche su quelle elettroniche, segno che per l’ennesima volta i due prodotti sono stati messi alla pari pur essendo completamente diversi.

Come detto, l’imposta andrebbe ad aumentare il costo dei liquidi di 0,10 dollari per millilitro (all’ingrosso) che seppur possa sembrare un aumento davvero irrilevante, dobbiamo pensare che l’aumento in percentuale sarebbe del 100% e ancora peggio ciò andrebbe a costringere il rivenditore ad aumentare il prezzo del liquido a cifre che risulterebbero essere completamente fuori mercato. Ultima ma non ultima, sarebbe presente una ulteriore tassa di 1.000 dollari per l’acquisto di una licenza che permetta di fare affari nel settore della sigaretta elettronica nell’Ohio.

Il presidente dell' Ohio Vapor Trade Association (OHVTA) James Jarvis dice: "Questa sarebbe una delle aliquote fiscali più alte degli Stati Uniti!”.

Abbiamo avuto un aiuto e una enorme campagna di sensibilizzazione da parte di moltissimi gruppi del settore locali, segnale che sicuramente la scelta che vuole attuare il Governo non ha davvero alcun senso, oltre ad ostacolare la crescita del settore potrebbe addirittura distruggerlo, con la conseguente perdita di innumerevoli posti di lavoro.

Da parte nostra quindi speriamo vivamente che l’Ohio riesca ad uscire da questa brutta situazione che si sta creando, anche perché purtroppo per l’ennesima volta (abbiamo veramente perso il conto) sembra che l’attacco sia volto esclusivamente al settore della sigaretta elettronica e soprattutto con lo scopo di minare la precaria economia del settore.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 18 Luglio 2019 16:18