Successo per Fit sul decreto dignità e gli emendamenti non approvati anche in materia sigaretta elettronica.

Comunicato Stampa della FIT (Federazione italiana tabaccai) che recita nel seguente modo [Tabaccai.it]:
 
Vi  informiamo con piacere che non sono passati gli emendamenti che miravano a ridurre l’aggio dei ricevitori sui giochi.
In particolare l’on. Braga (PD)ha provveduto a ritirare gli emendamenti mentre l’on. Tabacci (Gruppo Misto) ha visto respinta la sua proposta.
Pare opportuno evidenziare che su entrambe le proposte vi era il parere negativo del Governo e del relatore on. Centemero (Lega).
Nel corso della medesima seduta, sono stati dichiarati inammissibili degli emendamenti sulla sigaretta elettronica proposti dalla Lega.
A tal proposito è bene evidenziare che i due emendamenti, il primo che prevedeva la totale liberalizzazione del settore e il secondo che prevedeva il condono del 98% delle imposte non versate dai alcuni produttori di sigarette elettroniche sono stati inizialmente dichiarati inammissibili per estraneità di materia.
Tra ricorsi per la riammissione e controricorsi per la loro inammissibilità, alla fine il Presidente della Camera on. Fico ne ha sancito la definitiva estraneità alla materia trattata nel decreto legge Dignità.
Certo è che la questione è calda e che occorrerà stare con gli occhi ben aperti!

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.