Nasce il primo network di locali amici delle sigarette elettroniche dove in molte città italiane sarà possibile svapare all'intero di bar, discoteche e caffetterie.

Mentre si sorseggia un cocktail, si prende un caffè, si balla o si ascolta musica dal vivo sarà possibile utilizzare le sigarette elettroniche in molti locali delle città italiane. E' questa l'idea della "prima rete di locali amici del vaping".

Un rete composta da 45 locali in tutta l'italia, partendo da Roma, Milano, Torino, Verona, Bologna, Napoli, Salerno, Bari e arrivando a Catania, hanno aderito al network "blu® Vaping Friends" dove si potranno evitare le classiche "uscite dal locale" per poter utilizzare le sigarette elettroniche. Si va da locali dove passare serate tranquille a discoteche vere e proprie. (sul sito al link del blu® Vaping Friends è possibile visionare i locali aderenti all'iniziativa)

Un motivo in più per passare alla sigaretta elettronica, "la quale non infastidisce chi non ama il fumo" - commentano alcuni gestori già appartenenti alla rete. L'idea di creare una rete di locali dove è ammesso utilizzare sigarette elettroniche nasce dalla constatazione che il numero di 'vaper' è costantemente in crescita: in Italia sono quasi un milione e costituiscono il 10% dei fumatori. A dirlo sono i dati di mercato Gfk rielaborati e diffusi di recente dal Gruppo Imperial Brands.

Alessandro Zirilli, proprietario e direttore dello Spoon Restaurant & Lounge di Milano, a Today.it commenta:

"Questo Vaping Network può essere un plus per aggiungere un ulteriore servizio per il cliente. Una soluzione che non infastidisce i non fumatori e riesce a offrire qualcosa di nuovo".

Pertanto, all'interno dei locali aderenti al network non si sarà costretti a doversi allontanare per utilizzare il proprio dispositivo ma ci saranno degli spazi dove sarà possibile bere un caffè, assistere ad un concerto dal vivo o avviare una conversazione senza rinunciare alla sigaretta elettronica.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.