Aveva regolarmente ricevuto la sigaretta elettronica che aveva acquistato da una ditta Brianzola ma si era inventata che non era così.

E' ad opera di un articolo pubblicato su Luccaindiretta.it che veniamo a conoscenza di una donna di 41 anni, originaria di Roma e residente a Bagni di Lucca, che fingendo di non aver ricevuto la merce comprata on-line, una sigaretta elettronica del valore di 40 €, finisce nei guai. 

I carabinieri, infatti, smascherato l'inganno hanno denunciato la donna per simulazione di reato, falsità ideologica commessa dal privato e truffa ricostruendo il fatto. Infatti, la donna, verso la dine del mese di aprile, ha presentato una denuncia per il mancato recapito di una sigaretta elettronica acquistata on-line presso una ditta brianzola pagata con la sua Postepay evolution. 

I militari a seguito delle relative indagini hanno scoperto che la merce era stata regolarmente consegnata tramite corriere e che la donna la donna invece, presentando la denuncia formalizzata alla stazione dei carabinieri, ha richiesto all’agenzia dell’ufficio postale del luogo di residenza, il rimborso con accredito sulla propria carta Postepay del valore della merce a suo dire sottratta, senza averne titolo.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.