Domani iniziatica Di Maio-Fico-Taverna: "prendono soldi border line, una vergogna". Il tutto parte da un video...

E' il 2 Febbraio 2018 e Millennium, il mensile del Fatto quotidiano, pubblica un video su come due suoi cronisti si siano finti emissari arabi interessati ad una legislazione più favorevole per la sigaretta elettronica. Incontrano in parlamento circa sette parlamentari e tra chi è disponibile a dialogare e chi no scatta lo scandalo.

Il 5 febbraio Asknews riporta la denuncia del Movimento 5 Stelle che annuncia per domani giorno 6 febbraio 2018 l'iniziativa  “lobbisti in Parlamento: così gli uomini dei partiti prendono i finanziamenti aggirando la legge” con Luigi Di Maio,Roberto Fico, Paola Taverna, Dino Giarrusso, Alessia D’Alessandro e i due giornalisti del Fatto Quotidiano Thomas Mackinson e Luigi Franco autori dell’inchiesta sul lobbismo in nero nel Parlamento da parte di parlamentari e membri dello staff dei gruppi.

“Dal resoconto dei due giornalisti travestiti da lobbisti delle sigarette elettroniche – denuncia M5s- si capisce come parlamentari e tesorieri dei partiti siano abili a muoversi nelle pieghe del decreto del 2013 per mascherare da erogazione liberale quelle che in realtà sono vere e proprie mazzette: soldi in cambio di futuri provvedimenti legislativi. E tutto questo mentre l’Italia continua a non approvare una legge per regolamentare l’attività di lobbying e persino il semplice registro dei lobbisti in Parlamento, oggi, non è obbligatorio ma volontario."

[http://www.askanews.it/politica/2018/02/05/m5s-denuncia-lobbisti-partiti-in-parlamento-aggirano-legge-pn_20180205_00105/ - 5 febbraio 2018]

“Con il M5S al governo l’attività di lobbying verrà rigidamente regolamentata”, assicurano i pentastellati. La conferenza stampa di domani è in programma a palazzo Madama alle 14,30 in sala Caduti di Nassirya del Senato.