Gli Stati Uniti hanno colpito nel segno e L'assessore alla sanità D'amato scrive all'ISS chiedendo se esistono studi in merito alla sigaretta elettronica.

Anche dalla Regione Lazio si cerca di correre ai ripari per capire quali siano i rischi delle sigarette elettroniche, così da poter mettere in campo tutte le misure necessarie a livello regionale. 

Nella nota inviata dall'assessore Alessio D'amato al Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), Silvio Brusaferro e per conoscenza al neo Ministro della Salute, Roberto Speranza si chiede se esistano studi, monitoraggi recenti o approfondimenti tecnico scientifici in merito agli effetti sulla salute dell’uomo nell’utilizzo della sigaretta elettronica soprattutto nei confronti delle fasce della popolazione più a rischio.

In tale nota si legge la totale disponibilità del sistema regionale del lazio per garantire supporto per un quadro di sicurezza per la salute degli utenti utilizzatori della sigaretta elettronica anche in considerazione a quanto sta accadendo negli Stati Uniti.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche