Il fondatore e presidente della azienda leader nel settore delle sigarette elettroniche, infatti, ha finanziato interamente l’acquisto di un respiratore per l’ospedale San Pio di Benevento.

Tecnicamente è un ventilatore polmonare “Carat II pro” dal valore commerciale di circa 12.000 euro che, in questi momenti, è in fase di assemblamento presso le corsie della Terapia intensiva sannita:

"Essere imprenditori, secondo la mia concezione, significa creare ricchezza, creare posti di lavoro ma deve anche significare venire in supporto della società qualora esistessero momenti di disagio."

"Da imprenditore, quindi, ma anche da padre di famiglia non sono potuto rimanere indifferente al momento di diffusa criticità che si sta riscontrando in ambito sanitario e, per questo, ho di mia iniziativa offerto un supporto all'azienda ospedaliera del Capoluogo beneventano, la "San Pio", dicendomi disponibile ad acquistare un ventilatore polmonare."

"La mia azienda già aveva fatto dono alle Forze dell'Ordine del territorio, ad un locale Ente comunale e ad un presidio 118, inoltre, del gel igienizzante commercializzato sempre da Svapoweb dal momento che ci siamo resi conto di come vi sia una forte carenza, presso il personale di cosiddetta prima linea, rispetto alla disponibilità di quei presidi che dovrebbero essere, invece, fondamentali già nella gestione dell'ordinario."

"Svapoweb ed Arcangelo Bove vi saranno sempre per il sociale".

Ricordiamo che Bove ha scelto di tenere chiusi alcuni esercizi per non esporre a pericoli il personale rinunciando a significativi incassi. Lo stesso ha promosso lo “smart working” riconosciuto un bonus-premio a quelle figure che si sono recate materialmente alle rispettive postazioni di lavoro.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.

 

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche