La storia continua ed è in continuo aggiornamento. Il sito è cambiato adesso si legge qualcos'altro e vediamo cosa accade...

A quanto pare, da quello che si evince da queste immagini (Screen-Shots dei siti www.myaromi.it e www.aromiinfumo.it , sembrerebbe che Myaromi=aromiinfumo si stia a sua volta tutelando e stia correndo ai ripari dichiarando che "Persone a loro nome" stiano andando in giro per negozianti proponendo dei loro "liquidi difformi alle normative vigenti senza nessuna autorizzazione"... cosa che fino a poco tempo fa, gli stessi "liquidi difformi" venivano tranquillamente venduti sia nel negozio fisico e sia nello store On-Line... 

Per ragion di logica si presume che le stesse persone che vanno in giro proponendo questi liquidi "difformi", siano gli stessi che rifornivano Myaromi0 (aromiinfumo), quindi sembrerebbe più una corsa ai ripari da parte del titolare Myaromi (aromiinfumo) per tutelare la sua immagine piuttosto che una denuncia verso questi "Cantinari Organizzati" in quanto fino a poco tempo prima c'era questa sorta di Produzione e Distribuzione concordata! 

Sembrerebbe molto facile fare un "Enorme Business" con questo Modus Operandi, ma la Denuncia Penale verso questi "Cantinari Organizzati" potrebbe essere molto pesante a loro carico nel momento in cui tutti i provvedimenti legali delle varie aziende produttrici di Aromi faranno il loro percorso giudiziario.

Le segnalazioni che sono state presumibilmente fatte a Myaromi da altri negozianti, venuti a conoscenza della storia trattata nel precedente articolo, erano una cosa dovuta, cosa logica da parte di quei commercianti per pagano le tasse e vendono solamente prodotti Certificati e Conformi a tutte le normative vigenti.

La cosa che risalta immediatamente agli occhi è questa frase : "Liquidi difformi alle normative vigenti SENZA NESSUNA AUTORIZZAZIONE"... ora la domanda sorge spontanea: ma se prima della chiusura del sito erano tranquillamente presenti nello store On-Line, oltretutto asserendo che erano "certificati", che erano a norma e prodotti da un laboratorio certificato, come mai non se ne sono accorti prima?

Perchè, sapendo "ingenuamente" che erano liquidi premiscelati creati semplicemente utilizzando "Aromi di Nicchia e Particolari", permettevano la vendita nel loro store On-Line e soprattutto nello shop fisico? Come mai dopo tutte le denunce e segnalazioni dei vari produttori chiamati in causa, come per magia il "fantomatico Laboratorio" i 2 siti On-Line e gli stessi premiscelati presenti nel negozio fisico sono spariti? 

Questi "Cantinari Organizzati" si sono ritrovati dalla sera alla mattina a dover smantellare tutta la produzione, con il relativo stoccaggio "in altra sede sconosciuta" di tutti quei liquidi da 50ml creati senza autorizzazione da parte dei produttori degli aromi stessi e, la domanda che presumibilmente si saranno fatti potrebbe essere la seguente: Ed ora? Che ci facciamo con tutte queste boccette? Bhè, la risposta è palese... da quanto appare sulla pagina di myaromi questi personaggi si sarebbero "stupidamente ingegnati" andando in giro  per negozianti a rifilare "Liquidi Difformi alle normative Vigenti senza nessuna autorizzazione" per poter rientrare delle spese!!!

Ma scaviamo un pò più a fondo in questa vicenda...

Altra info molto particolare è l'etichetta di un loro premiscelato, inviata da un utente FB che aveva comprato on-line una Boccetta da 50ml, la quale riportava le seguenti diciture:

Prodotto in Italia

Prodotto da axelcolor srls

P iva e cf 09653920968

Distribuito da: aromi in fumo

Viale della Repubblica 55 lissone mb

Www.myaromi.it

 

Per quanto riguarda la Distribuzione ormai è chiaro chi fosse... ma per la produzione?

La Axelcolor srls, andando ad "curiosare nel web", risulterebbe essere una azienda che produce inchiostri, materiale chimico per il settore Fotografia e quant'altro...ma in una categoria del sito On-Line, appare evidente un settore E-Cigarette con solamente 2 prodotti, 1 liquido premiscelato "di dubbia provenienza" (Lemon Tart Recipe) e 2 confezioni da 1LT di PG e VG con etichette che riportano "a grandi linee" le informazioni dei 2 prodotti...

http://www.axelcolor.net/epages/147393.sf/it_IT/?ObjectPath=/Shops/147393/Categories/Category3/SubCategory1

Ma se Aromi in Fumo ha sede a Lissone(MB) e Axelcolor a Muggiò(MB)...quindi a circa 5km di distanza, nulla vieta di pensare che gli stessi titolari di entrambe le ditte si conoscano, vista la precedente collaborazione di "Produzione e Distribuzione"...oppure è solo un caso?