E' possibile allora parlare con le istituzioni per arrivare ad una correzione degli errori fatti in passato. E' quello che è successo con il decreto fiscale che dopo varie vicissitudini approda nella Gazzetta Ufficiale rendendo ufficiale l'art 8.

L'art. 8 (ex articolo 7) del decreto fiscale riportante "Definizione agevolata delle imposte di consumo dovute ai sensi dell’articolo 62-quater, commi I e I-bis, del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504" è legge. Dopo l'approvazione stamane del presidente Mattarella ormai il primo passo è fatto e la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale ne determina l'entrata in vigore.

Il testo riduce al 5% l'ammontare del debito pregresso per le aziende da ricalcolare alla data del 31 Dicembre 2018. Dopo le varie vicissitudini, che ne hanno visto lo slittamento sia al Quirinale che nella Gazzetta ufficiale ( il giallo del decreto e la modifica dell'articolo 9 ), il settore è "momentaneamente" salvo. Forse un punto d' incontro o forse la volontà di voler aiutare il settore hanno portato ad oggi, rispettivamente quasi ad un anno dal novembre 2017 dove il settore subì un colpo senza precedenti, una nuova speranza.

Dopo questo primo passo la palla passa alla legge di Bilancio per l'anno 2019. 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.