Bollinato dalla Ragioneria di Stato e firmato dal Presidente della Repubblica, il Decreto Fiscale ddl n. 886 (Decreto-legge n. 119/2018) è stato pubblicato ieri nella Gazzetta Ufficiale n. 247. 

Il provvedimento, dopo l’ok della Ragioneria di Stato e la bollinatura, è arrivato al Colle, per la promulgazione del capo dello Stato "Sergio Mattarella". Il testo è stato trasmesso ieri al Senato, ed è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale con il (D.L. 23 ottobre 2018, n. 119).

Il Decreto Fiscale aveva ricevuto un ri-approvazione da parte del Governo, durante il Consiglio dei ministri riappacificatore di sabato 20 ottobre. Prima ancora di Pace fiscale (contenuta del Decreto) si è parlato nei giorni scorsi di pace nel Governo, dopo la bomba esplosa a seguito di alcune misure contenute nella prima versione del testo, che Luigi Di Maio proprio non aveva mandato giù: lo scudo per patrimoni all’estero e la non punibilità penale per le attività di riciclaggio e antiriciclaggio.

Un nuovo accordo è poi stato trovato nel Cdm del 20 ottobre, che ha partorito un Nuovo Decreto Fiscale, senza queste due norme della discordia. Ora il testo è stato promulgato da Mattarella.

Inizierà il suo iter parlamentare dal Senato il ddl n. 886 (Decreto-legge n. 119/2018), ove nell'articolo 8 è contenuta la riduzione al 5% l'ammontare del debito pregresso per le aziende. Intanto, da oggi, le sue disposizioni entrano in vigore.

Come da calendario del Senato (quì) la votazione è stata fissata entro Giovedì 22 Novembre 2018 (dalle 9,30 alle 20:00) con scadenza il 22 Dicembre 2018. Gli emendamenti al ddl n. 886 (Decreto-legge n. 119, in materia fiscale) dovranno essere presentati entro le ore 13.00 di giovedì 15 Novembre 2018. Il provvedimento è stato assegnato - come si evince dalla pagina ufficiale del Senato - alla 6ª Commissione permanente (Finanze e tesoro) in sede referente il 23 ottobre 2018 con Presidente Alberto Bagnai della lega (Gruppo Lega-Salvini Premier-Partito Sardo d'Azione).


Martedì 20 novembre (16,30-20) - Mercoledì 21 novembre (9,30-20) - Giovedì 22 novembre (9,30-20)

  • Seguito argomenti non conclusi
  • Ddl n. 886 - Decreto-legge n. 119, in materia fiscale (voto finale entro il 22 novembre) (scade il 22 dicembre)
  • Ddl n. 822 - Legge europea 2018 e connessi Doc. LXXXVI n. 1 e Doc. LXXXVII n. 1 - Relazioni programmatica e consuntiva sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea
  • Ratifiche di accordi internazionali definite dalla Commissione affari esteri
  • Interpellanze e interrogazioni
  • Interrogazioni a risposta immediata, ai sensi dell'articolo 151-bis del Regolamento (giovedì 22, ore 15)

Note

  • Gli emendamenti al ddl n. 886 (Decreto-legge n. 119, in materia fiscale) dovranno essere presentati entro le ore 13 di giovedì 15 novembre.
  • Il termine per la presentazione degli emendamenti al ddl n. 822 (Legge europea 2018) sarà stabilito in relazione ai lavori della Commissione
  • Il calendario sarà integrato con la discussione del rendiconto e del bilancio interno del Senato.

 


Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.