E' quanto emerge dall'ultimo aggiornamento in materia di emendamenti presentati sul decreto fiscale al Senato.

Come annunciato in precedenza era prevedibile che il gioco degli emendamenti entrasse in scena non appena ci fosse stata la possibilità e oltre all'emendamento al decreto fiscale presentato dai senatori leghisti Enrico Montani, Paolo Saviane e Massimiliano Romeo, che riformulerebbe in positivo il settore, ecco uscire l'ipotesi di un emendamento del Partito Democratico a cura dei senatori D’Alfonso, Bonifazi, Comincini, Grimani, D’Arienzo e di Liberi e Uguali a cura dei  senatori Grasso, De Petris, Errani, La Forgia.

Questa volta l'emendamento presentato proporrebbe il cambiamento del testo del decreto fiscale ed in particolare si rivolge all'articolo 8 impedendo alle aziende di rateizzare e vedersi applicato lo sconto del 95% del debito pregresso con lo Stato. Si vuole, in sostanza, eliminare lo sconto alle aziende, eliminare la possibilità di pagare in 120 rate ma abbassare il tetto a 24 e l'obbligo di versare tutto il debito nel caso in cui non venisse pagata una rata.

Il testo darà difficilmente approvato dalla maggioranza dei senatori lasciando invece speranza, quindi, all'approvazione del testo presentato dalla lega a favore del settore del vaping italiano.

Qui l'emendamento / emendamenti : http://www.senato.it/application/xmanager/projects/leg18/attachments/dossier/file_internets/000/002/454/EMENDAMENTI_VOLUME_1_ART_1_-_9.pdf

 

Segui il disclamer dei contenuti presenti sul blog.