Il testo che approderà nell'aula di Montecitorio a Maggio non prevedere divieti alla guida per quanto riguarda il fumo ma non specifica nulla sulle sigarette elettroniche.

Il testo, presentato in Commissione Trasporti della Camera per modificare il Codice della strada, con le dovute modifiche è stato inviato ai gruppi parlamentari e dovrebbe giungere nell'Aula di Montecitorio a Maggio. Niente divieto di fumo alla guida, niente innalzamento dei limiti di velocità in autostrada, ma nel nuovo Codice della strada arriva il quadruplicamento delle sanzioni per chi si mette al volante con il telefonino in mano. 

Il testo prevedere più controlli per l'uso di stupefacenti, con accertamenti sulla saliva possibili anche con laboratori mobili. Chi si rifiuterà rischia una multa da 422 a 1.697 euro. Non c'è invece nessun divieto di fumo alla guida. Le biciclette potranno circolare sulle strade, ai semafori e agli incroci sarà sistemata la linea di arresto avanzata "almeno a tre metri rispetto alla linea di arresto stabilita per il flusso veicolare".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.