Sospensione della tassa 0,3976 il millilitro sui liquidi senza nicotina. Comunicazione di AAMS datata 25 gennaio 2018.

Strano ma vero. Oggi 1 febbraio 2018 sul sito web ufficiale di AAMS appare il seguente comunicato datato 25 gennaio 2018:

https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/documents/20182/527578/008+-+Det+-+11038+-+18.pdf/32471876-e729-4667-b884-0c1aa0bbed88

ADOTTA LA SEGUENTE DETERMINAZIONE

1. Ai sensi dell’articolo 62-quater, comma 1-bis, del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, e successive modificazioni, sui prodotti da inalazione senza combustione costituiti da sostanze liquide, contenenti o meno nicotina, esclusi quelli autorizzati all’immissione in commercio come medicinali ai sensi del decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, e successive modificazioni, l’imposta di consumo è pari a € 0,3976 il millilitro.

2. In esecuzione delle ordinanze n. 2914/2015 e n. 2900/2015 del Tar per il Lazio, di seguito alla pronuncia della Corte Costituzionale n. 240/2017, in attesa della definizione del contenzioso pendente che sarà a breve riassunto, è sospeso il pagamento dell’imposta di consumo di cui al comma 1 per i prodotti liquidi da inalazione non contenenti nicotina.

Le disposizioni del presente provvedimento si applicano a decorrere dalla data di pubblicazione sul sito internet dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, la quale, ai sensi dell’articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, tiene luogo della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

L’imposta quindi è di 0,3976 euro ogni ml da applicarsi al momento soltanto ai liquidi contenenti nicotina. Pertanto i liquidi senza nicotina sono - momentaneamente -  esenti da tassazione fino alla pronuncia del Tar.