Paolo Naccarato presenta l'unico emendamento in senato pro-ecig, cercando di stabilire delle linee guida ma solo sulla nicotina.

Forse un barlume di acquisizione da parte delle forze politiche di un problema che si è presentato nell'immediato in questi ultimi giorni. L'emendamento "Naccarato" (Paolo Naccarato) sottoscritto anche dal collega di partito Giovanni Mauro (Gruppo GAL - Gruppo Grandi Autonomie e Libertà) - quì il link dal sito senato.it - chiede di dare la possibilità alle aziende in difetto nel pagamento dell'imposta sulla nicotina - imposta che ricordiamo era dovuta negli anni precedenti ma che è stata pagata in maniera ridotta - di abbattere fino al 5 per cento di quanto dovuto.

Inoltre chiede di ridurre l'accisa a Monte - praticamente quando avviene l'acquisto da parte del produttore di liquidi - per un importo pari a 2000 euro al chilogrammo. Naccarato in una intervista ha dichiarato che il Governo deve avere rispetto per gli imprenditori e per i loro investimenti e che non è giusto affiliare le sigarette elettroniche alle normali sigarette.