Fare sport quando si intraprende un percorso di uscita dal tabagismo, infatti, è davvero importante per evitare di ricominciare.

Lo sport ti salva e ti aiuta a sconfiggere il fumo. Conclusosi l'appuntamento catanese promosso dalla Lega Italiana Anti Fumo (LIAF) che ha visto la partecipazione del Centro per la Prevenzione e Cura al Tabagismo del Policlinico di Catania e del CUS Catania – Centro Universitario Sportivo dell’ateneo.

"Fare sport è importante ma sopratutto quando si cerca di smettere di fumare" è stato il centro dell'evento organizzato e appena conclusosi al Lido Bellatrix di Catania. Ascoltando decine di fumatori ed effettuando consulenze gratuita l'iniziativa ha visto il coinvolgimento del CUS di Catania e dei sommozzatori dell'ESA DIVING SCHOOL Che hanno saputo coniugare sport e benessere offrendo la possibilità a tanti fumatori e non di provare l’emozionante esperienza del “Battesimo del mare”.

Switch on the beach” è una delle numerose iniziative che precedono l’inaugurazione del CoEHAR – il Centro di Ricerca per la Riduzione del danno da Fumo del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università degli Studi di Catania di cui il direttore è proprio il prof. Riccardo Polosa, l’esperto di malattie fumo correlate ormai noto in tutto il mondo per i risultati raggiunti nella ricerca contro il fumo.

“Il CoEHAR – ha detto – è un’opportunità per tutti e consentirà all’ateneo di essere parte integrante di un network globale che ha un unico grande obiettivo: liberare il mondo dal fumo. Ed è proprio in questa missione – ha concluso il docente catanese – che i ricercatori del CoEHAR avranno un ruolo di fondamentale importanza”. [LIAF: Valeria Nicolosi - 20 Giugno 2018]