In occasione del World Cancer Day 2019 anche il prof. Riccardo Polosa esprime le sue opinioni su quanto importanti siano gli strumenti innovativi per la lotta contro i tumori.

Lo slogan del 2019 del World Cancer Day 2019 è: “I am and I will” -“Chiunque tu sia, hai il potere di ridurre l’impatto del cancro per te stesso, per le persone che ami e per tutto il mondo. È tempo di prendere un impegno”.

Dopo la dichiarazione, in occasione del World Cancer Day 2019, del dott. Lion Shabab, adesso è il turno di Riccardo Polosa (direttore del CoEHAR, Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo dell’Università degli Studi di Catania) che in occasione dell'evento promosso Organizzazione Mondiale della Sanità commenta sul sito LIAF.

“Adottare stili di vita sani, evitando le cattivi abitudini, è il primo passo per prevenire i tumori. In Italia nel 2018 si sono registrate più di 373.000 nuove diagnosi di tumore e questo dato è allarmante.

Il monitoraggio del fenomeno non basta più. Abbiamo il dovere di proporre soluzioni concrete soprattutto per coloro i quali importanti cambiamenti degli stili di vita risultano difficili. Smettere è vitale. Ancora più importante è smettere limitando l’incremento di peso come sta emergendo da studi recenti con le sigarette elettroniche. Proporre strumenti tecnologici alternativi è un approccio utile e innovativo per prevenire tumori“.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.