Prendono il via i corsi anti fumo organizzati dall'Azienda USL di Modena che accompagna in un percorso cognitivo-comportamentale chi vuole smettere di fumare.

Circa 350 sono stati i cittadini che hanno partecipato alle sessioni antifumo organizzate dall'Azienda USL di Modena che vuole accompagnare i fumatori a smettere con le sigarette, sigari e tabacco. Diversi i corsi in attivazione, a Carpi (il 29 Aprile) a Vignola (il 6 maggio) ed a Sassuolo (lunedì 20 Maggio), in cui i fumatori saranno accompagnati alla cessazione ed informati su come smettere definitivamente di fumare.

Gli ultimi dati disponibili, quelli del Sistema di sorveglianza Passi riferiti al periodo 2014-2017, dicono che a fumare in provincia di Modena è il 28% delle persone tra 18 e 69 anni, vale a dire oltre 129mila persone. Una percentuale in linea con quella regionale e con quella nazionale. Pochi sono i fumatori occasionali (4%) mentre il 26% è un forte fumatore (20 sigarette o più al giorno). Poco meno del 2% le persone 18-69enni che hanno riferito di utilizzare la sigaretta elettronica, pari a circa 11mila e 900 persone (il 5,9% fa uso di entrambe).

Altri corsi sono in fase di organizzazione negli altri Centri antifumo della provincia: in base al Distretto di residenza, gli interessati potranno rivolgersi alla segreteria del Centro antifumo più vicino per avere informazioni sui corsi e conoscere le date di inizio. Tutti i corsi sono gratuiti, non prevedono pagamento del ticket.

“I corsi di gruppo per smettere di fumare – sottolinea Massimo Bigarelli, Coordinatore del progetto tabaccologico dell’Azienda USL di Modena a Modena2000.it – utilizzano una metodica di tipo cognitivo-comportamentale, hanno una durata di due mesi e con 10 incontri di due ore l’uno.

La forza del metodo predisposto nei corsi antifumo è il mutuo aiuto tra i partecipanti al gruppo, per il cui accesso è previsto un colloquio preliminare, ed un percorso di consapevolezza sui meccanismi della dipendenza, inoltre sarà possibile effettuare consulenza pneumologica.

Affrontare la dipendenza con uno sforzo minimo, oggi è possibile – conclude Bigarelli – imparando insieme a dei compagni di viaggio le regole fondamentali per smettere e per restare non fumatori per il resto della propria vita”.

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.