E' Fabio Beatrice a parlare dopo le dichiarazioni dell'OMS sulle sigarette elettroniche. Il medico, ad ANSA, "resta un'arma per chi non riesce a smettere: studi confermano minore tossicità rispetto al fumo di sigaretta".

Dopo la presa di posizione dell'Organizzazione Mondiale di Sanità (OMS), a spezzare una lancia in favore delle e-cig, , è Fabio Beatrice, direttore del Dipartimento di Otorinolaringoiatria e Responsabile del Centro Anti Fumo dell'Ospedale San Giovanni Bosco di Torino:

"Per chi non riesce a smettere di fumare, lo switch a fumo digitale costituisce un vantaggio clinico a fronte delle assolute certezze sulla letale tossicità del fumo combusto. Le sigarette elettroniche potrebbero quindi intercettare grandi fette di fumatori che non riescono a smettere e, pur non risolvendo la questione della dipendenza, li esporrebbero comunque ad un minor tasso di tossicità da combustione".

"Le attuali politiche - osserva l'esperto - non hanno efficacemente contrastato il fenomeno nel corso degli anni: continuano a morire 7 milioni di persone nel mondo ogni anno e il 50% di chi cerca di smettere di fumare fallisce. Per andare in aiuto di queste persone, i medici dovrebbero guardare con attenzione i prodotti da fumo elettronici e comprendere come intervenire al meglio. Vi sono, infatti, precisa, produzioni scientifiche a livello internazionale che riportano concordemente un livello di tossicità del fumo digitale nettamente inferiore rispetto al fumo di sigaretta".

"Ad esempio, in un recente studio sull'International Journal of Environmental Research and Public Health, prosegue Beatrice, ho osservato che lo switch a questi prodotti riduce circa dell'80% l'esposizione dell'organismo al monossido di carbonio rispetto a quanto accade fumando sigarette tradizionali. In conclusione, andrebbero separate le politiche di tutela dei non fumatori e dei giovani dalle politiche di aiuto ai fumatori: da medico non me la sento di non aiutare una importante fascia di popolazione che non riesce a smettere di fumare e per le quali le sigarette elettroniche rappresentano una riduzione del rischio, che ha ispirato nazioni molto avanti nella lotta al tabagismo".

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.