Consumatori rimandati ai servizi del numero verde del Centro nazionale dipendenze e doping

Non vi è solo la Lega italiana contro i tumori a supportare, durante il corrente momento di quarantena, coloro i quali possono – metti l'ansia, metti la noia – rischiare di intensificare il proprio rapporto con il fumo. Se non, addirittura, ricascare nel tunnel delle “bionde”.

L'Istituto superiore di Sanità, infatti, ha voluto ricordare, con un avviso ai naviganti, l'esistenza di ulteriori canali atti ad assolvere al compito di fornire sostegno a quanti a rischio fumo.
Lo ha fatto nel contesto di un più ampio vademecum attraverso il quale è stato spiegato come fronteggiare, come gestire, nel presente contesto emergenziale - tra alcol, gioco d'azzardo e fumo - le varie forme di dipendenza.

Il fumo, appunto. L'Iss, nello specifico, ha ricordato il ruolo che, a livello territoriale, può essere svolto, anche adesso, dai vari Centri antifumo, presidi dove team formati da specifiche professionalità accompagnano i pazienti nel percorso di cessazione. Ma non solo. 

Quanti vogliono un approccio più soft, più discreto, infatti, possono optare semplicemente, come evidenziano dall'Istituto Superiore di Sanità, per il "numero verde dedicato contro il fumo" raggiungibile all'800554088.

La linea è attiva nei giorni feriali dal Lunedì al Venerdì nella fascia compresa tra le ore 10 e le ore 16 e sarà utile per ottenere "informazioni e sostegno nel cambiamento".

Il particolare servizio via cornetta è curato dal "Centro nazionale dipendenze e doping", una sorta di diramazione dell'Iss, in passato noto come "Osservatorio", che assolve ad un ruolo di particolare sorveglianza sulla specifica fenomenologia.

Dall'Istituto Superiore di Sanità, quindi, un atteggiamento di particolare attenzione nei confronti di una fascia della popolazione che, complice la debolezza psicologica del momento, rischia di vedere aggravata la personale posizione di dipendenza e di perdere risultati già acquisiti.

Mai dimenticando, come lo stesso Iss annota, la opportunità, in coincidenza del corrente contesto temporale, di smettere di fumare alla luce delle complicanze che sembrano essere legate, in caso di contagio da Covid, alla condizione di fumatore. Con buona pace delle teorie francesi

 

tabaccosi svapoweb

apri negozio franchising sigarette elettroniche