Tutto quello che c'è da sapere sulla sigaretta analogica, quello che contiene, come scoprire i suoi componenti e molto altro...

La Sigaretta (due punti):

Secondo wikipedia la sua definizione è: Un piccolo cilindro cartaceo contenente, nella maggior parte dei casi, foglie di tabacco tritate e lavorate. Non sempre o non solo avvolge il tabacco; può contenere altri prodotti vegetali, tra cui sostanze psicotrope come la cannabis, chiodi di garofano come l'indonesiana kretek ed altro ancora, come le sigarette tobacco-free, generalmente a base di mais, nonché diverse spezie ed erbe aromatiche come menta e cannella. Le sigarette possono essere arrotolate a mano o prodotte industrialmente.

Partiamo da un dato di fatto… articolo 32 della costituzione italiana.
“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato  a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.”

Non rimane, allora, che analizzare questa "Sigaretta" cercando di capire le innumerevoli sostanze che contiene e quelle che evaporano o sussistono grazie alla combustione della sigaretta stessa.

E' inevitabile come esistono milioni anzi miliardi di articoli con descrizioni dettagliate su cosa fa, come è fatta e cosa contiene, andremo quindi solo ad analizzare le sostanze presenti senza dire, più o meno, se facciano male dato che lasciamo a coloro che se ne occupano l'ardua sentenza. Inoltre per coloro che fumano ancora sigaretta analogiche è presente (se nessuno lo sappia) una lista consultabile sul sito Dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it) una lista completa delle normative, dei prezzi, dei calcoli ma sopratutto delle composizioni delle sigarette elettroniche (anche per ogni singolo distributore/produttore); basti cercare nelle sezione "ricerca" il termine "sigaretta". Mi viene allora un dubbio... sarà tutto vero quello che viene scritto? Questa pagina (clicca quì)fa un piccolo riassunto delle composizioni trovate nei diversi produttori/distributori senza dover scansionare prettamente tutto il sito istituzionale. Grazie!

clicca per ingrandire

Girando per il Web e facendo delle ricerche non ho trovato un sito vero e proprio dove vengono elencate tutte le 4000 e più sostanze presenti nella sigaretta "analogica". Anche un documento della Fondazione Veronesi (consultabile quì) riporta solo ed esclusivamente le sostanze più pericolose, ma non tutte. 

Allora? Che si fa? Cerchiamo di spiegare quelle sostanze che sono presenti (o almeno quelle note) e che sono pericolose per il corpo umano e per il nostro organismo. Diciamo subito che la maggior parte di queste 4000 e più sostanze si sviluppano per lo più solo durante la combustione, altre invece sono presenti nel filtro, nella carta che avvolge il tabacco e nel tabacco stesso. E' prettamente inutile prendere il considerazione anche le sigarette così chiamate "LIGHT" in quanto si hanno meno sostanze ma sempre l maggior parte presenti sono come anche è inutile differenziare le sostanze prima e dopo la combustione in quanto "lasciatemelo dire" se ho una sigaretta... la fumo quindi queste 4000 e più sostanze le assorbo tutte.

  • CATRAME
    • (E' il principale costituente della parte corpuscolata del fumo ed è formato in massima parte da idrocarburi cancerogeni che si depositano nei polmoni e nelle vie respiratorie, aumentando il rischio di tumori, primo fra tutti di quello polmonare. Il catrame è una miscela di particelle che si formano nel tabacco fumato. Chi fuma 1 pacchetto di sigarette al giorno, aspira circa una tazza di tè di catrame all’anno. EFFETTI SUL CORPO UMANO: A LUNGO TERMINE)
  • MONOSSIDO DI CARBONIO
    • (Il monossido di carbonio CO è un gas incolore e inodore, che si forma per combustione incompleta di composti contenenti carbonio. Non è presente solo nel fumo della sigaretta ma anche in tutti i gas di scarico delle automobili o anche nelle combustioni in genere. E' un gas asfissiante che deriva dalla combustione incompleta del tabacco. In seguito all'aspirazione di monossido di carbonio il sangue è meno ossigenato, c'è quindi un minor nutrimento per i tessuti, che provoca l’ingiallimento della pelle, l’indebolimento dei capelli, l’invecchiamento precoce e il ridotto rendimento muscolare. )
  • NICOTINA
    • (Nel caso della nicotina si tratta di un alcaloide naturalmente presente in alta concentrazione nelle foglie della pianta del tabacco. La nicotina pura è un veleno vegetale molto potente e di recente è stata impiegata come anticrittogamico, ad esempio contro i pidocchi delle piante. Il nome chimico esatto è  3-(1-metil-2-pirrolidinil"-piridina. E' un alcaloide facilmente assorbito dalle mucose, dagli epiteli dei bronchi e dagli alveoli polmonari. La nicotina aspirata raggiunge in otto-dieci secondi il cervello, dove stimola la liberazione di dopamina e adrenalina che danno un effetto di lieve stimolazione ed euforia fisica e mentale. L’azione della nicotina sugli organi periferici determina un aumento della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa, della motilità intestinale. La nicotina viene oggi riconosciuta, al pari di oppiacei, cocaina, alcol e allucinogeni, tra le sostanze psicoattive in grado di indurre dipendenza fisica e psichica.)
  • SOSTANZE IRRITANTI
    • (Tra le più importanti vi sono la croleina, la formaldeide, gli ossidi di azoto che, inalate con il fumo, inibiscono il movimento delle ciglia della mucosa delle vie respiratorie e, depositandosi, interferiscono con l'autodepurazione dei polmoni. Esse causano un accumulo di secrezioni nei bronchi con il conseguente ristagno di agenti infettivi e sostanze irritanti e cancerogene, divenendo così responsabili di bronchite cronica, enfisema, asma bronchiale e cancro polmonare.)
  • SOSTANZE CANCEROGENE
    • (Il catrame generato dalla combustione della sigaretta è composto a sua volta da centinaia di sostanze ad effetto cancerogeno sull'apparato respiratorio, sul cavo orale, sulla gola, sulle corde vocali e anche sull’apparato digerente e urinario. L’effetto immediato del catrame è il colore giallo dei denti, il gusto di amaro in bocca e l'irritazione delle vie respiratorie. Si annoverano poi le polveri fini come il PM10 (particulate matter), il benzopirene e altre sostanze cancerogene che anch’esse contribuiscono ad aumentare il rischio di cancro).
  • PIRIDINA (Liquido infiammabile utilizzato per gli insetticidi)
  • OSSIDO NITROSO O PROTOSSIDO DI AZOTO (Gas irritante)
  • SOLFURO DI DIIDROGENO (Gas tossico)
  • FENOLO (Composto acido estremamente tossio)
  • ACIDO FORMICO (Utilizzato per la fabbricazione di tessuti, estremamente irritante)
  • ARSENICO (Potente Veleno)
  • AMMONIACA (Aiuta l'assorbimento della nicotina)
  • CIANURO DI IDROGENO (Veleno utilizzato in alcune pene di morte)
  • METANOLO (Alcool tossico presente nei carburanti, antigelo, ecc.)
  • PROPYLALDEHYDUM (Disinfettante)
  • ACETONITRILE (Composto tossico presente nelle plastiche e negli insetticidi)
  • FORMALDEIDE (Gas irritante)
  • CLOROMETANO (Gas tossico utilizzato per i solventi)
  • ACROLEINA (Liquido dai vapori irritanti e cancerogeni)
  • ACETALDEIDE (Liquido infiammabile, tossico e irritante)

A questi si aggiungono: Radicali liberi, Nitrosamina, Polonio 210, Benzo(a)pirene, Benz(o)antracene, Cadmio, Cianuro, Nichel, Zinco, Ferro, Acetone, Idrazina e molti ma molti alti ancora. 

Quello allora che si evince dagli studi effettuati a livello internazionale è che le sostanze presenti nella sigaretta sono per lo più così tante perchè nascono da altre sostanze, sia esse per combustione o per inalazione. Praticamente la sigaretta presenza questa 4000 e più sostanze che vengono fuori dall'assimilazione, combustione e trasformazione di altre.

CURIOSITA': Che la sigaretta analogica faccia male è risaputo. Che questo articolo possa aver aiutato qualcuno a cercare di smettere di Fumare può darsi. Sappiamo solo che curiosando in giro per il web ho scoperto che: 

STORIA DELLA SIGARETTA: La nascita della sigaretta è controversa. Fu, forse, inventata dai soldati musulmani che, durante l'assedio di San Giovanni d'Acri (nell'odierno Israele) del 1831-2, pare sostituissero al narghilè i tubetti di carta svuotati della polvere da sparo con del tabacco sminuzzato manualmente. Altri ne attribuiscono l'invenzione ad alcuni soldati inglesi, sbarcati sempre a San Giovanni d'Acri nel 1840 in seguito all'azione militare contro l'Egitto. Costoro, privi di pipe e di tabacco, fabbricarono speciali sigarette ricorrendo a foglie ditè arrotolate. L'arrivo nel mondo moderno, non tanto della sigaretta quanto dell'uso di inalare il fumo prodotto dalla combustione delle foglie di tabacco, avvenne l'8 novembre 1587 quando Sir Walter Raleigh portò in Gran Bretagna, allora sotto il regno di Elisabetta I d'Inghilterra, delle foglie di tabacco e altri vegetali provenienti dalle terre adiacenti al fiume Orinoco. Nel 1885 James Buchanan Duke iniziò la produzione e la commercializzazione delle moderne sigarette prodotte industrialmente. (fonte "wikipedia")

LE SCRITTE SUI PACCHETTI: Le delegazioni del Parlamento europeo e del Consiglio al comitato di conciliazione raggiunsero, nella notte tra martedì 27 marzo del 2001 e mercoledì 28 marzo 2001, un accordo su un progetto comune di direttiva sui prodotti del tabacco, che avrebbe pemesso di rinforzare la protezione della salute dei consumatori e le misure di prevenzione del tabagismo. Questo testo è entrato in vigore il 30 settembre 2002 in tutti i Paesi europei. Le scritte sono comparse 1 febbraio 2003.

LE FOTO SUI PACCHETTI:  Il 2 febbraio 2016 sono entrate progressivamente in vigore le nuove regole della legge sul fumo contenute nel decreto legislativo sui tabacchi pubblicato in Gazzetta ufficiale il 18 gennaio scorso. Tra queste, le norme sui pacchetti di sigarette, che dovranno riportare frasi e immagini sui principali danni da fumo.