Laboratory Mod è un ramo di LaboratorItaly, che si occupa di progettazione, service stampa 3D e lavorazioni CNC.

Exodus By Laboratory Mod :

Dopo alcuni giorni di prova anche noi possiamo esprimerci sulla Neonata collaborazione tra Laboratory Mod e Da Vinci Mod.

Parliamo della Exodus, mod meccanica, la terza mod della casa che ho avuto l’onore di testare e recensire.

Come le altre anche questa è stampata in 3D ma presenta delle innovazioni rispetto alle precedenti produzioni :

La prima visibile a primo impatto è il materiale, a differenza della personal e della S- Emerald non è in resina ma in Nylon.

La seconda che non ha il classico sistema di lamelle ma il negativo è tutto il blocco superiore che comprende : tazza, pin, coperchio (pin e lamelle e tazza sono in argento).

La terza è la mancanza del classico sportelletto che riportava in quasi tutte le box bf in circolazione problemi di tolleranza.

La quarta è la tazza da 18 mm ( le precedenti erano da 22) che permette di abbandonare gli anelli stetici che arrecavano costantemente problemi di regolazioni del pin.

Fatta questa piccola panoramica sulla box vorrei soffermarmi su considerazioni personali .

La cosa che mi ha fatto ragionare tanto su questo prodotto e questa casa è l’onestà del prezzo, la box è acquistabile alla cifra di 149 euro.

Beh 149 euro per un prodotto di questo calibro è un qualcosa di magnifico, considerando che l’anno scorso per acquistare un prodotto di questo tipo bisognava pagare la bella somma di 220 euro.

Credo che sia un prodotto estremamente comodo, la batteria si inserisce dall’alto ed alloggia perfettamente nella sede senza possibilità di falso contatto. Le misure sono perfette in tutto.

La box riporta gli intagli che hanno la funzione di sfiato della batteria ma anche estetica ( si intravede il verde delle VTC).

Il tasto è uno dei tasti più comodi che abbia mai provato.

Tornando al discorso del prezzo che ho preso maggiormente di mira vorrei dire che, oltre ad aver sfornato un prodotto estremamente affidabile, i produttori sono risultati essere veramente onesti con i costi, stanno dimostrando che “nello svapo si guadagna anche con costi non stellari”, la storiella dell’artigianato, della lavorazione, del made in Italy che costa 250/300/350 euro sta per tramontare.

I cinesi oltre che a clonare stanno diventando anche molto bravi con le produzioni ( lo dimostrano le nuove BF che stanno uscendo) ad ¼ dei costi degli Italiani e francamente siccome non tutti i modder girano in panda non vedo perchè noi svapatori dovremmo comprare per forza il made in Italy ( finto patriottismo) se il made in Italy ci fa svenare.

Quindi sarebbe ora che i modder in primis rivedano un pò tutto quanto, altrimenti tra poco si chiuderà baracca ed i prodotti che metterete a 250 euro saranno oggetti decorativi dentro le vostre case.  Se verniciate e magari di legno o decorate saranno ancora più funzionali.

On Screen Facebook Popup by Infofru