Eccoci qui, anche noi di Skyvape abbiamo provato e stiamo testando il nuovo nato nella casa Svoemesto.

Eccoci qui, anche noi di Skyvape abbiamo provato e stiamo testando il nuovo nato nella casa Svoemesto. Alle nostre prime impressioni il Kayfun Prime si presenta con una confezione a dir poco esemplare

Caratteristiche:

  • DripTip composito termico con parte superiore in POM
  • Ricarica dall'alto
  • Tank in vetro borosilicato
  • Controllo del liquido
  • Controllo dell'aria tramite ghiera esterna
  • Acciaio inossidabile 316L
  • Attacco 510
  • Numero di serie per l'autenticazione
  • Misure
  • Diametro: 22mm
  • Altezza: 45,5 mm (senza drip tip)

e l'atom è a livello costruttivo di una manifattura eccelsa. Curata nei minimi particolari. E' un Kayfun 5 di  dimensioni ridotte, al di sotto della coil troviamo un'asola che ricopre il foro dell'aria, il che dovrebbe favorire una maggiore uniformità nel sistema di areazione.

 Idea che non sarebbe malvagia ma che a detta di gruppi facebook non porterebbe alcuni tabacchi organici a temperatura e ne falserebbe dunque la resa “cancellando i tabacchi stessi”. Alcuni dicono che sui torbati stile Latakia e Kentucky renda veramente bene. Il deck è in pieno stile Kayfun (molto simile al 3.1), quindi solito posizionamento del cotone nelle fessure laterali. Solito controllo del flusso del liquido e caricamento dall'alto. Su questo punto di vista non troviamo alcun tipo di innovazione Abbiamo effettuato una rigenerazione in Kanthal a1 28 ga 7 spire su punta da due ed è stata totalmente fallimentare, l'aroma dei tabaccosi non si riesce a distinguere, si sente molto il cotone, con il Kanthal possiamo dunque affermare che l'atom non rende.  La rigenerazione in Nichrome ha portato ad esiti più positivi con filo 28 ga 7 spire su punta da 2 per un risultato finale di 1 ohm/ 1.10 ohm l'aroma risulta essere un pelino più presente ma rimane comunque aleatorio. Con la coil  acciao 8 spire di 28 ga ss 316 L in controllo della temperatura con un risultato finale in ohm tra 0,90/1. Qui le cose migliorano notevolmente andando in controllo della temperatura, l'atom diventa più aromatico, più corposo, si percepiscono maggiori note e sfumature però il tabacco assume una caratteristica dolciastra. Come liquidi abbiamo utilizzato due aromi de La Tabaccheria Maryland e Baffometto. Come lo abbiamo trovato? Sui singoli tabacchi un pelino inferiore al KLP ed Expromizer 2.1 dove le caratteristiche dei liquidi vengono percepite in maniera eccellente. Il punto forte di quest'ultimo nato è un tiro veramente spaventoso, lineare, eccellente, ha un controllo dell'aria migliore ai rispetto ai predecessori consentendo  maggiore qualità alla svapata.

E' un vero e proprio MTL a livello concettuale, ed al primo foro risulta veramente chiuso forse anche troppo.  Il costo di 120 euro è giustificato dalla qualità dei materiali utilizzati, potremmo così definirlo il Rolex dello svapo. Il tiro ben regolato risulta essere di una morbidezza che ricorda la cosi tanto decantata “fumata lenta” e su tutte le regolazioni risulta essere sempre un puro MTL.  Ha un'aroma inferiore paragonato al Tiberian Pallas (atomizzatore del momento per rapporto qualità/prezzo)  in quanto risulta meno presente ( cosa non sempre negativa) assumendo una caratteristica eterea, l'aroma va un po' ricercato. Il livello di costruzione non guarda in faccia  nessuno. Ottimo hit superiore sicuramente allo Zest che risulta carente. Citiamo lo Zest perchè è un atom che si aggira sulla stessa fascia di prezzo. Chiaramente intorno ai 120 euro possiamo comunque optare anche per scelte diverse a seconda del gusto personale. Non lo abbiamo provato con creme o frutatti o tabacchi sintetici in quanto da alcune anteprime era già stato affermato che rendeva al top. Dovrebbe uscire un Add On per l'atom ( la Svoemesto è solita nel creare add on). La nostra recensione si basa su nostre considerazioni personali. Crediamo che ogni atom che esca da una casa vada comunque compreso nella propria essenza, senza stravolgerne la costruzione creando atom Ibridi. Queste impressioni ci sono state restituite da un utilizzo di tre giorni con tre prove di rigenerazioni. Come ben sapete gli atom vanno compresi e capiti nel tempo, per adesso la nostra esperienza ci ha portato a queste considerazioni, esperienza legata per qualche anno all'MTL ed adesso virata sul Flavour Chasing. Non stiamo qui a dire di non acquistare l'atom ma diciamo che sommariamente va promosso, siamo contenti di aver speso bene i nostri soldi.  A presto Dexter Vape / Fabrizio Cadario di Svapo in Flavour Group.

a cura di Dextervape & Fabrizio Cadario 

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.