9° appuntamento del 1-06-2019: Special Blend - La Tabaccheria, Angeli e Demoni

Come ogni sabato Sali e T’abacchi è qui per parlarvi di tabacchi aromatizzati, e oggi più che mai, sono a farlo di un prodotto al quale mi sento particolarmente affezionato: Angeli e Demoni.

La connessione all’omonimo libro di Dan Brown e alla successiva trasposizione cinematografica è presto fatta. Un romanzo che vede protagonista il simbologo Robert Langdon (Tom Hanks nella versione cinematografica), risolvere l’enigma in cui scienza e religione si scontrano. Un susseguirsi di intrighi, azione e attacchi al potere nella città eterna perpetrati dai sadici “illuminati”.

Laddove un angelo fatto di biscotto alla vaniglia va a collidere con il demone nero per eccellenza, il Latakia.

Gran parte dei protagonisti di questo aroma sono personaggi principali, ognuno di essi ha il suo ruolo ben prestabilito ed egregiamente eseguito.

Vedi il tabacco, presente col suo alone di mistero fatto di incensi e viscere fumose, vedi il biscotto burroso e definito, ora la vaniglia, di corpo calda e vellutata. Ognuno di essi è facilmente distinguibile, senza artefatti di sorta ci giungono lampanti con le braccia ben alzate a dirci, io ci sono.

Detto ciò, la mia considerazione è che comunque sia il tabacco ha sempre un ruolo primario. La sua presenza, come in tutti gli Special Blend, non è affatto marginale.

Non è certo il tabacco ad accompagnare l’aromatizzazione, bensì il contrario. Il Latakia regna sorretto in parata dal biscotto e dalla vaniglia.

Una vaniglia con un corpo stratificato, al mio palato una vaniglia francese molto morbida e generosa, a differenza di una Bourbon, più secca e lievemente meno dolce. Il vestito buono di un biscotto danese al burro.

Il percorso aromatico infatti, in un crescendo prestabilito, in cui dapprima, la grassa presenza del tabacco fired cured e la sua corpulenta fragranza e in coda con la morbidezza vanigliata accompagnata dalla voluttuosità del biscotto, fanno sì che le tre fasi degustative (olfattiva, gustativa, retro-olfattiva) siano ben accordate senza alcuna dissonanza o picco eccessivo.

Ho trovato di mio gradimento utilizzarlo anche in MTL con un’aromatizzazione del 10% in base 50%VG 40%PG 10%H2O.

Ma se voleste spezzare le vostre giornate in due con un momento di relax in Flavour, 12% in 60%Pg 40%Vg è il mio consiglio. In tutti i casi ho trovato che Angeli e Demoni sia un ottimo aroma da alternare a sessioni di tabacchi singoli, perché lascia la bocca molto pulita.

Dunque, tornando a Dan Brown, questo Angeli e Demoni, come antimateria, annichilirà al contatto con le vostre papille gustative.

Sali e T’abacchi vi aspetta sabato prossimo con la degustazione.

Buon week end cari vaper

prossimo appuntamento 8 Giugno 2019

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.