12° appuntamento del 22-06-2019: Special Blend - La Tabaccheria, Black&Berries - Analisi sensoriale e degustazione

Vapeadores del mondo buon sabato a tutti,

oggi vado a degustare assieme a voi il Black & Berries, un aroma nato per sopperire alle smanie dello svapatore moderno.

Nell’articolo della scorsa settimana, nel quale narravo la versatilità di utilizzo su svariati sistemi, mi ero soffermato al suo essere così dannatamente portato per il cloud chasing.

Vorrei proprio approfondire questo aspetto partendo analiticamente dalle motivazioni che mi hanno spinto ad arrivare a questa affermazione.

Il Black & Berries, ha una composizione di facile comprensione. Un tabacco docile, amabile, nella quale intrinsecamente alberga un’anima dolce e fruttata, il Black Cavendish (La Degustazione del Black Cavendish). I frutti rossi, un melànge di lamponi, ribes, mirtilli e fragola. Un connubio che già sulla carta fa ben sperare per le nostre papille.

Ed è esattamente così: l’amalgama tra le due componenti, tabacco e frutta, è perfetto.

Per il test ho utilizzato tre sistemi:

  • da guancia, un Penodat by Pod, buildato con 7 spire di Ni80 0,40mm su punta da 2,5mm
  • da flavour, un Armour V1, buildato in dual coil con 5 spire di Ni80 0,45mm su punta da 2,5mm
  • da cloud, un Goon 22, buildato con delle Alien triple core HP di Isaac Breakill’s Alien Lab su punta da 3mm

In tutti e tre i casi è il tabacco ad essere il protagonista. 

La diluizione che ho utilizzato, come il produttore consiglia, è di 10% di aroma in 50%PG 40%VG 10%H2o.

Nel caso lo preferiate da Flavour o da Cloud, è consigliabile partire da una aromatizzazione più alta e quindi da una percentuale di diluizione del 15% se si usa una base 60%VG 40%PG.

In tutti e tre i casi è il tabacco ad essere il protagonista.  

Se nel Penodat lo troviamo più presente rispetto agli altri due sistemi, in flavour e in cloud si ammansisce, e i frutti rossi, con la loro velatura acidula equilibrano ulteriormente il bouquet rendendo il tutto un corpo unico.

Sull’Armour ad esempio, un dripper da flavour, il Cavendish veste completamente con le sue note di fondo (speziate, legnose), le note di cuore del rosso nettare fruttato (fruttato, acidità, freschezza). Una carezza in un pugno.

Sul Goon, le cose cambiano, il tabacco arriva in seconda battuta. Dapprima si viene investiti dal vellutato complesso di frutta, sull’esalazione arriva il Black Cavendish a ripagarci con le sue note calde, note di spezie eleganti, e dulcis in fundo, sapidità, rimane comunque il protagonista di questo show.

Che dire quindi di questo Black & Berries? Concettualmente un aroma semplice, con degli ingredienti semplici, ma spesso quel che è facile sulla carta è più difficile da ottenere senza cedere alla banalità.

Qui l’intento è stato proprio quello di stupire con semplicità, e ancora una volta, La Tabaccheria ha centrato l’obiettivo.

Dietro una ricetta semplice di un tabacco aromatizzato, si cela un equilibrio di fragranze perfetto, laddove spezie e acidità, in qualsiasi atom lo proviate, sul piatto della bilancia rimarranno sempre livellate.

Buon sabato vaper! A presto.


prossimo appuntamento 29 Giugno 2019

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.