13° appuntamento del 13-07-2019: J.K. Barrell - La Tabaccheria - prima parte (Introduzione a cura di Federico Mazzolini alias "Il Piadinaro dello Svapo")

Bentornati cari amici vaper,

oggi siamo in compagnia di un amico di Skyvape, Federico Mazzolini, noto alla maggior parte di voi con lo pseudonimo “il piadinaro dello svapo”.

Federico si è prestato con entusiasmo a raccontarci del suo percorso nel mondo del vaping, e a presentarci il suo prodotto, il J.K. Barrell, prodotto che io personalmente ho da subito amato.

Ciao Federico, raccontaci un po' di te!

Mi chiamo Federico, ma tutti mi conoscono come il piadinaro dello svapo. Sono dentro il mondo dello svapo da tanti anni ormai e ho un canale youtube del quale posso vantare un pubblico molto affiatato che sento ogni giorno anche attraverso il mio gruppo di telegram, mi piace avere un rapporto diretto e amichevole con i miei iscritti non solo attraverso like o commenti.

Come nasce il tuo J.K. Barrell, qual è la sua storia?

E' un progetto che nasce tanti anni fa. Agli inizi dello svapo non si trovavano in commercio tabacchi che potessero piacermi e quindi decisi di provare a produrmeli in casa, provai ad estrarre anche il whisky e miscelarlo con i tabacchi da me creati e da lì sono nate tantissime ricette tra le quali il J.K. Barrel.

Mi piacevano tutte ma notai che solo un paio di esse si creava una certa "dipendenza.

Decisi così di farle assaggiare ai ragazzi che venivano a trovarmi al mio negozio.

Fu cosi che dopo un paio di anni iniziarono a chiedermelo tutti, e decisi quindi di propormi a un’azienda che stimo molto e che reputo la migliore nei tabacchi organici, La Tabaccheria.

Notarono che il mio progetto non era solo l’accostamento di un’immagine ad un prodotto, bensì qualità, dedizione e lavoro e accettarono di buon grado di collaborare.

Dopo qualche mese abbiamo finalmente lanciato sul mercato il J.K. Barrell, il mio tabacco aromatizzato, contenente una vera miscela di whisky e anni di passione! Ora non vi resta che provarlo per capire!

Grazie Fede!

In realtà io l’ho già provato da tempo, e come dice Federico, non nego che anche per me si è creata una certa “dipendenza”. Il formato scelto è l’innovativo e a mio parere comodissimo 4Sixty: 20ml di aroma concentrato da miscelare a piacimento fino ad ottenere 60ml finali. Un prodotto in linea con il concept de’ La Tabaccheria, tabacchi di qualità altissima e una miscela di whisky di pregio che fanno venire l’acquolina in bocca solo a pensarci. Un equilibrio perfetto, tra la parte tabacco e la parte aromatizzata, e la peculiarità di poterlo utilizzare tranquillamente anche su sistemi non rigenerabili poiché il grado di deterioramento delle coil è molto basso.
Parleremo nella prossima puntata più in dettaglio di questo ottimo prodotto nella fase di degustazione.

Vi aspetto quindi sabato prossimo, ma nel frattempo ringrazio il nostro amico Federico, e gli facciamo i nostri più grandi “in bocca al lupo”, in attesa di un suo prossimo prodotto!   

prossimo appuntamento 20 Luglio 2019

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.