21° appuntamento del 05-10-2019: La Tabaccheria Mixture N°1



Buon sabato amici, questa settimana vi parlerò dello spin-off della linea “Barrique” La Tabaccheria Mixture n°1, il primo prodotto che porta il nome dell' azienda.

Le Mixture de La Tabaccheria, sarà la linea alla quale apparterranno miscele con un ventaglio di combinazioni aromatiche più ampie, più sfaccettate e con un appeal diverso rispetto a quelle già presenti in assortimento. In questa nuovissima serie la concezione del gusto sarà reinterpretata. Fa già parte di questa serie anche uno spin-off degli Elite, la Mixture n°2, di cui parleremo successivamente.

I classici 10ml di aroma in PG da diluire a proprio piacimento, etichetta color oro.

Nella Mixture n°1, il Kentucky è protagonista in larga parte, capace di avvicinare anche i meno avvezzi al fire cured e ai torbati. Il lavoro svolto è stato improntato più sull'equilibrio dei tabacchi che sull’esplosività aromatica, proprio per cercare di venire incontro alle esigenze di chi reputa il Kentucky un tabacco ostico da svapare e quindi poterlo apprezzare al meglio.

Una sorta di tongue-teaching, ovvero, insegnare alle nostre papille gustative a percepire e concepire al meglio i sapori che conosciamo poco, ma che al contempo ci intrigano e ci piacciono. Questa tecnica si usa, per esempio, durante i corsi di approccio al vino e alla sommelleria per istruire la nostra lingua, ed il nostro cervello, ad uscire da canoni stereotipati. 

Un blend che mancava all’appello, dove il “cavallo di battaglia” dell’azienda romana, il Kentucky, unico nel suo genere, incontra e si mitiga ad altri tabacchi per creare un’armonia di corpo, elegante e grazie alle note barrique, allo stesso tempo complessa e piacevole.

Sin dall’uscita di questa mixture, a mio modo di vedere, sebbene il Kentucky spesso venga associato solo ai sigari toscani, questa mistura è da considerarsi come un trinciato di qualità per sigarette da rolling.

È infatti un connubio ben riuscito tra tabacchi chiari, come il  Burley, con una punta di Black Cavendish, di tabacchi orientali e l’anima fire cured del Kentucky.

Un Kentucky ripulito dai suoi accenti ruvidi, ma non per questo snaturato, dove gran parte del lavoro di mitigazione è data dalla barrique, diventando un vero e proprio prodigio di affinamento ed equilibratura.

È improntata concettualmente in questa direzione la nuova linea de La Tabaccheria: cercare di tradurre la complessità cruda di un tabacco ruvido rendendolo accessibile e di facile comprensione per tutti.

Le sfaccettature e le dinamiche aromatiche creano nuove piacevolissime sensazioni anche per chi il Kentucky lo svapa a colazione. Infatti, la Mixture n°1 avvicina i novizi e fa innamorare i veterani, proprio incanalando l’attenzione degli utenti esperti in direzioni diverse da quelle che sono abituati a percepire.

Una mistura che saprà mettere tutti d’accordo. Una formula complessa, rotonda e piena di sfaccettature, ma al contempo non invadente e rivolta a tutti gli amanti dei tabacchi dolci, equilibrati e affumicati.

È giunto il momento di salutarci e darci appuntamento alla prossima settimana, dove degusteremo questo splendido esempio di equilibrio di tabacchi.

 

prossimo appuntamento 12 Ottobre 2019

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.