24° appuntamento del 09-11-2019: La Tabaccheria Mixture N°2 - degustazione del prodotto



Buon Sabato amici miei, cosa è Sali e T’abacchi? Una suadente nota di tabacco profumata brasiliana, che approda a Cuba e vola lieve verso l’Indonesia, proprio come la Mixture n°2.

Eravamo rimasti la scorsa settimana con il bicchiere pieno di Rum in mano e nel tank un sigaro, il vero sigaro sudamericano.

Un Mata Fina che elegantemente si pone tra palato e lingua con la sua amabile veste, morbida, carezzevolmente persistente e rilasciando la sua incredibile carica aromatica. Dolci, ma allo stesso tempo pungenti le sue note vegetali si ergono in una vera e propria escalation di accenti aromatici. Dapprima il legno di cedro, la freschezza quasi acidula e pungente della foglia del tabacco che si traduce in una lieve e vibrante venatura di cacao amaro. In fondo alla sua persistenza, quasi surreale, si manifestano note fruttate di prugna e un’ultima nota diafana e leggermente alcolica.

Essa seppur morbida e mutevole viene accompagnata per mano dal Bezuki, con la sua nota erbacea di foglia umida fermentata lievemente speziata, molto simile al tè verde ed una latente, supper consistente, nota balsamica.

Più caldo, ma non meno presente, il Piloto Cubano la quale fermentazione si sente, ma non è invadente. Note evidenti sono quelle della cura ad aria, le note erbacee e vegetali.

Un vero e proprio connubio di tabacchi dalle movenze seducentemente femminili e sensuali.

Ovviamente parliamo di tabacchi nudi e crudi, estratti da matrici vegetali organiche e quindi non combuste. Rimane, a mio parere, l’approccio più diretto per chi volesse avvicinarsi al mondo dei sigari da svapo, sia per la sua immediatezza e rotondità bilanciata, sia perché coloro che non apprezzavano l’odore arrogante di un sigaro combusto qui ne possono finalmente cogliere l’essenza totale e appagante.

Come per ogni aroma da me analizzato, anche per questa degustazione ho scelto una configurazione dedicata. A mio parere attualmente la più indicata per la degustazione dei tabacchi da sigaro.

In un tank, il più arioso che avete, ad esempio uno Skyline o un TilemahosArmedEagle da 23mm, una build composta da 6 spire di kanthal 28Awg su punta da 2,0mm ottenendo una risultanza di 1,0 Ohm circa, da spingere da 11 a 12 Watt (3,4/ 3,5 Volts). È apprezzabile anche in configurazione da flavour, e il risultato finale può sicuramente stupirvi.

La diluizione consigliata dall’azienda va dal 10/12%  per poter degustare al meglio la mixture. Ho trovato comunque, come per la Mixture n°1, gradevole e meno impegnativa una diluizione  dell’8% ovviamente nei consueti 50pg 40vg 10h2o o se riteniate possa interessarvi il mio consiglio, 70vg 30pg ovviamente portando l’aromatizzazione al 10%/12%.

La mia consuetudine è quella di abbinare la Mixture n°2  a momenti di relax e meditazione, durante una buona lettura o sorseggiando un buon rum o un’agricola Cachaça.

Fidatevi è un toccasana per lasciare lo stress fuori dalla porta di casa e vivere per una sera un viaggio nel caldo Sudamerica.

Buon Weekend, alla prossima.


prossimo appuntamento 16 Novembre 2019

Segui il disclaimer dei contenuti presenti sul blog.